CUS Chieti all’assalto, per battere Orvieto e volare in A1

Sarà un’altra battaglia, questo è sicuro, dura e spigolosa come le altre due partite giocate e vinte, contro pronostico, dalla squadra in trasferta. L’ottima prestazione di giovedì ha ricaricato un ambiente, che aveva digerito con tanta delusione gara 1 e soprattutto rinfrancato le ragaze cussine, pronte a chiudere la contesa e a volare verso un traguardo che non osano, scaramanticamente, pronunciare. In grande crescita è soprattutto apparsa la Gatti, forse quella che nelle ultime gare era sembrata più nervosa e meno brillante. La sua personalità e soprattutto la sua vena realizzativa, ben 16 punti in carniere, hanno dato un grande contributo alla causa teatina e fatto pendere l’ago della bilancia a favore delle neroverdi. Si attende il pubblico delle grandi occasioni, anche se sfortunatamente, la gara è compressa tra due dirette, quella televisiva del Chieti Calcio alle 16.00  e quella web tra la BLS e Trieste alle ore  19.00, entrambe molto attese dai tifosi teatini, costretti, felicemente, a fare gli straordinari in queste settimane di finali. ll Cus Chieti inoltre volendo esprimere la propria vicinanza alla comunità di Cavezzo colpita tragicamente  dai recenti eventi ha inteso organizzarsi per un’importante iniziativa, voluta da tutto lo staff dirigenziale ed in primis dal Presidente Di Marco. Contro la Ceprini Costruzioni Orvieto sarà, infatti, fissato un biglietto d’ingresso simbolico di 3 euro e l’intero incasso sarà devoluto alla comunità di Cavezzo. Alle 18.00 di domenica al Pala Colle dell’Ara, pertanto, appuntamento obbligato, non solo per sostenere le ragazze teatine alla conquista dell’ambitissimo ritorno in A1 ma anche per testimoniare la vicinanza di Chieti alla piccola cittadina modenese, così tragicamente colpita dal terremoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *