Cento finanzieri per Pescara contro abusivismo e contraffazioni

La Guardia di Finanza di Pescara ha dato il via a un piano coordinato di controllo economico del territorio. Sono in azione oltre cento militari: le pattuglie “in divisa” stanno attuando una serie di attività volte al contrasto e alla prevenzione dell’abusivismo commerciale e della vendita di merci contraffatte, mentre altre pattuglie, composte da militari in “abiti civili”, sono impegnate a controllare la regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali da parte dei commercianti.

Le aree maggiormente interessate dall’operazione, come ha spiegato il colonnello Mauro Odorisio, comandante provinciale della Finanza, sono Pescara centro, Pescara colli e lungomare nord e sud: proprio queste ultime sono le aree particolarmente animate in queste ore per la presenza del “popolo” di Ironman (la manifestazione sportiva internazionale domani vedrà la partecipazione di duemila atleti da 50 Paesi diversi e gli accompagnatori degli atleti sono 5mila). L’obiettivo dell’intervento di oggi, spiega sempre Odorisio, è di tutelare gli operatori economici “regolari” dalla sleale e illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci fuori norma. Inoltre si vuole evitare che chi emette regolarmente i documenti fiscali sia indebitamente “svantaggiato” rispetto a chi viola le norme tributarie. In serata saranno resi noti i risultati dell’attività, che proseguirà anche nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *