Iniziano con la benedizione di Papa Benedetto XVI i festeggiamenti per i 100 anni di vita della Ferrovia Sangritana

Una delegazione della Ferrovia Adriatico Sangritana, composta dall’intero Consiglio di Amministrazione, dal management aziendale e da un nutrito gruppo di dipendenti accompagnati dai familiari, ha incontrato Papa Benedetto XVI nella Sala Nervi di Città del Vaticano, in occasione della tradizionale udienza generale. Un incontro che ha segnato l’inizio delle celebrazioni del Centenario dell’Azienda di Trasporto regionale.

Incuriosito e compiaciuto è apparso il Santo Padre nel ricevere la riproduzione in miniatura del treno “Lupetto”, dono del Presidente della Fas Pasquale Di Nardo a nome di tutta la Ferrovia Sangritana.

L’incontro, significativo ed emozionante, è stato vissuto con grande partecipazione dai delegati FAS. Nel congedarsi, Papa Benedetto XVI ha donato al Presidente Di Nardo un rosario e lo ha invitato ad estendere il Suo affettuoso saluto a tutti i dipendenti ed alle loro famiglie.

“E’ stato per me un incontro particolarmente importante ed emozionante – ha Di Nardo – e che ha caratterizzato una giornata vissuta con gioia da tutti noi. Sono proprio questi momenti che contribuiscono a rinsaldare i legami di amicizia e di collaborazione tra i dipendenti e l’Azienda, vero segreto del successo di qualsiasi strategia aziendale”.

Intanto, in casa Sangritana si è già a lavoro per i prossimi appuntamenti.

La “longeva signora”, infatti, guarda con fiducia al domani, pronta a raccogliere nuove sfide, come quelle offerte dalla liberalizzazione dei mercati.

Ed è appunto la “riforma dei trasporti” il tema del prossimo appuntamento che Sangritana ha organizzato nell’ambito delle celebrazioni del Centenario.

Protagonisti del mondo del trasporto pubblico europeo hanno accolto l’invito formulato dalla FAS per il prossimo 6 luglio a Lanciano per mettere a confronto le diverse realtà e trarne spunti per la riforma del settore ormai in atto.

In quell’occasione, Sangritana presenterà anche il progetto del tram-treno che sarà impiegato lungo la tratta storica Marina di San Vito – Lanciano – Castel Frentano – Crocetta.

Un progetto ambizioso, questo, che ridisegna, in modo funzionale e moderno, l’intera zona del Mancino a Lanciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *