Spara colpo di fucile in un condominio dopo litigio con la convivente e si da alla fuga: arrestato

E’ stato rintracciato e bloccato nella serata di ieri Sebastian Hajra, di 24 anni, che  in un appartamento di Via Tavo, al civico 171, dopo essere andato in escandescenza in seguito a un litigio con la sua convivente aveva esploso un colpo di fucile all’interno del condominio. Il giovane, pregiudicato di origine kossovara, era ricercato dagli agenti che lo hanno arrestato per i reati di violazione di domicilio aggravata, minaccia, porto abusivo di arma, danneggiamento e ricettazione. Dopo le formalità di rito l’arrestato veniva condotto presso la locale Casa Circondariale su disposizione del P.M. dottor Gennaro Varone.

In preda ad uno stato d’ira probabilmente a causa dell’uso di sostanze stupefacenti, Hajra aveva minacciato la convivente con un fucile, accusandola di intrattenere una relazione sentimentale con un altro uomo e non pago aveva fatto irruzione nel prospiciente appartamento di una vicina di casa da lui ritenuta complice nella presunta tresca della compagna, danneggiando gli arredi e puntando l’arma contro la donna e suo figlio minore. Al termine dell’aggressione, prima di lasciare lo stabile di via Tavo aveva esploso un colpo di fucile lungo le scale del condominio senza provocare danni a cose e persone.

L’arma utilizzata veniva rinvenuta successivamente nel vano sottoscala di un palazzo adiacente. Si tratta di un fucile calibro 12 con il calcio segato e le canne mozzate. Il giovane dovrà spiegare come e perché era in suo possesso dell’arma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *