Intesa sindacati e azienda per dar vita alla “New Honda Italy”

Alcuni punti d’intesa fondamentali per la sopravvivenza dello stabilimento Honda, a Piazzano di Atessa, sono stati raggiunti oggi nell’incontro tra la direzione della Honda e i sindacati. L’incontro, il primo dopo l’annuncio della casa nipponica di moto di un talio di 303 unità, si è tenuto negli uffici di Val di Sangro di CONFINDUSTRIA Chieti, in località Castello di Sette, di Mozzagrogna. Lì si sono incontrati Di Lorenzo, Vinciguerra e Di Cesare, pe la Honda, assistiti da Citriniti, Fontana e De Lellis in rappresentanza di Confindustria, FIOM – C.G.I.L., FIM – C.I.S.L. e UILM – U.I.L. rappresentate rispettivamente da Di Matteo, Di Rocco, Labbrozzi, Bologna e Manzi. Presente anche la Rappresentanza Sindacale Unitaria dello Stabilimento di Val di Sangro.

Nel corso dell’incontro, la Direzione Aziendale ha ampiamente ripreso i concetti già illustrati nel corso della precedente riunione puntualizzando l’ampiezza e la trasparenza del progetto industriale triennale, l’urgenza delle misure da applicare e la conseguente proiezione futura dello stabilimento.

Le organizzazioni sindacali prendendo atto delle difficoltà aziendali hanno ritenuto necessario che il tavolo di confronto avviato sia fortemente connotato dalla volontà di tutti gli attori di trovare soluzioni condivise, pur nella necessità di cogliere gli obiettivi aziendali, la massima salvaguardia possibile dei livelli occupazionali ed in particolare delle giovani generazioni che possono garantire professionalità, qualità ed efficienza tali da proiettare nel futuro lo stabilimento di Val di Sangro.

Le parti inoltre ritengono importante e condividono il progetto “New Honda Italy” che va sostenuto ed avallato dalla casa madre per la sopravvivenza dello stabilimento di Atessa e per continuare ad avere un ruolo attivo sul territorio; pertanto le stesse torneranno ad incontrarsi per riprendere il confronto e dare concretezza ai primi punti d’intesa oggi raggiunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *