Presentata a Chieti la Settimana Mozartiana

Oggi presso la sala consiliare del Comune di Chieti è stata ufficialmente presentata la XIII edizione della Settimana Mozartiana, che parte lunedì 9 per chiudersi domenica 15 luglio. Come sottolineato dallo stesso Sindaco Umberto Di Primio non è stato facile salvare questa manifestazione, ormai entrata nella tradizione culturale della città teatina, dai tagli e dalle ristrettezze economiche del momento, ma alla fine si è riusciti a costruire un programma di qualità, che si caratterizzerà all’insegna della valorizzazione delle migliori realtà culturali e musicali d’Abruzzo. Si è fatto di necessità virtù e l’80% degli artisti che animeranno i concerti e gli eventi della Settimana dedicata a Mozart sono abruzzesi, pur con un respiro e una professionalità internazionali. «Mi corre l’obbligo – ha dichiarato il Sindaco Di Primio – di ringraziare il Senatore Fabrizio Di Stefano ed il Maestro Ettore Pellegrino per il loro prezioso contributo resosi indispensabile per allestire, anche quest’anno, una Settimana di alto livello qualitativo. Un ringraziamento particolare, però, desidero rivolgerlo all’Assessore Regionale alle Politiche Culturali, Luigi De Fanis, che con la sua presenza qui oggi testimonia il forte sostegno che la Regione Abruzzo continua a garantire alla promozione culturale della Città di Chieti ed, in particolare, alla Settimana Mozartiana e tutto questo nonostante il grave momento di crisi economica che investe gli Enti. Siamo riusciti, inoltre, ad inserire elementi di qualità culturalmente molto elevati all’interno della Settimana Mozartiana come, ad esempio, il coinvolgimento delle scuole musicali del territorio, l’apertura dell’Info Point all’interno dei Tempietti Romani o l’accordo con la Provincia di Chieti per tenere aperto il Museo Barbella durante il periodo della “Settimana” dalle ore 17.30 alle ore 22.30. Elementi di qualità che si inseriscono in un evento come la Settimana Mozartiana sul quale Comune, Regione e, per la prima volta, anche sponsor locali hanno ritenuto investire perché certi che abbia tutti i crismi per diventare l’eccellenza di tutte le realtà culturali abruzzesi.» Il Senatore Di Stefano si è poi detto soddisfatto, in primo luogo «perchè siamo riusciti, in un momento di crisi, ad organizzare questa edizione della Settimana Mozartiana con il coinvolgimento, per la prima volta, di sponsor locali – e secondariamente – perchè nonostante quest’anno la disponibilità finanziaria di spesa sia scesa a 132.000,00 Euro, di cui 40.000,00 della Regione Abruzzo, 80.000,00 del Comune ed il resto da sponsor privati, questa diminuzione dei costi non intaccherà la qualità di un evento che rappresenta un patrimonio non solo di Chieti ma della Regione Abruzzo e sono certo che avremo lo stesso successo di pubblico degli scorsi. A chi polemizza in questi giorni su come si organizza questa manifestazione posso solo ricordare che nel 2009 l’amministrazione di centro sinistra spese per la Settimana Mozartiana ben 425.000 euro». «Nel ringraziare il settore Cultura del Comune di Chieti – ha poi concluso il Maestro Ettore Pellegrino – per il prezioso apporto offerto, desidero sottolineare che la Settimana Mozartiana non è una manifestazione solo teatina ma rientra ormai a pieno titolo tra le migliori realtà mai prodotte nel panorama culturale abruzzese. Le sinergie messe in atto attraverso la collaborazione delle migliori scuole musicali di questa regione rappresentano solo il primo passo verso la costruzione di un diverso modo di produrre cultura, meno dispendioso rispetto al passato più recente ma sicuramente non meno qualitativo. Credo che arriveremo in porto con la serena tranquillità di chi ha ben operato. Questa edizione non farà rimpiangere quelle che l’hanno preceduta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *