Crecchio: convegno sul futuro dei vitigni autoctoni abruzzesi

Il futuro dei vitigni autoctoni abruzzesi, che rappresentano una ricchezza per la nostra Regione,sarà al centro di un convegno organizzato dalla Azienda Tenuta Ulisse, per il prossimo 13 luglio a partire dalle ore 16 presso l’Auditorium Santa Maria da Piedi a Crecchio. La vitivinicoltura, che rappresenta il comparto più importante di tutta la produzione agricola, si è arricchita negli ultimi anni di una produzione di vini autoctoni (Trebbiano, Passerina, Pecorino, Cococciola) che si stanno affermando anche in importanti mercati. Al convegno interverranno due assessori regionali: Mauro Febbo, assessore regionale alle Politiche Agricole, e, a dimostrazione che il vino è anche cultura, l’Assessore regionale alle Politiche Culturali Luigi De Fanis.

“La nostra filosofia vitivinicola si basa sul rispetto e sulla valorizzazione del territorio” ha dichiarato Antonio Ulisse “Abbiamo voluto organizzare questo evento perché siamo convinti che la strategia per poter vincere la sfida della globalizzazione ed irrompere sul mercato nazionale ed internazionale sia senza ombra di dubbio l’affermazione della tipicità quindi del territorio”

Il Convegno si aprirà con i saluti del Sindaco di Crecchio, Nicolino Di Paolo, dei titolari dell’azienda, Antonio e Luigi Ulisse, di Tonino Verna, presidente del Consorzio di Tutela dei Vini D’Abruzzo e Gaudenzio D’Angelo, Presidente Ais Abruzzo e Molise. Peri gli interventi, dopo quelli degli assessori Regionali Febbo e De Fanis, sono previsti quelli di M.Odoardi e R. Brighigna.

Del valore dei vitigni autoctoni e della loro valorizzazione parleranno LUCA GARDINI, Sommelier Campione del Mondo nel 2010, e Alessandro Bocchetti, giornalista del GAMBERO ROSSO. Saranno loro a conclusione del Convegno, a “guidare” i presenti in una degustazione di vini autoctoni di 8 aziende abruzzesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *