Va a far benzina e lo derubano: arrestata prostituta

Si ferma per far benzina e viene derubato. Vittima un imprenditore di Casoli. Il fatto è avvenuto nella serata di ieri a Pescara. L’uomo, nel fare rientro a casa in auto, ha pensato bene di far rifornimento di carburante, presso il distributore di via della bonifica.  Approfittando della circostanza, una donna, P. D. A., 33 anni,  pregiudicata, originaria di Lanciano, che solitamente staziona in quella via dove svolge l’attività di prostituta, si e’ introdotta di nascosto nell’autovettura e, dopo aver rovistato nell’abitacolo, si è impossessata della somma contante di 650 trovata nel porta-oggetti. L’uomo, accortosi della presenza della donna, è riuscito a raggiungerla ed a bloccarla ma quest’ultima nel divincolarsi dalla presa ha cagionato ha provocato una lieve ferita alla mano sinistra dell’automobilista. 

La donna è stata individuata dai carabinieri poco dopo in via Tiburtina Valeria, nei pressi dell’edificio popolare denominato “Ferro di cavallo” dove probabilmente si era recata per acquistare sostanze stupefacenti.

Condotta in caserma, la donna è stata trovata in possesso della refurtiva e quindi arrestata. Questa mattina c’é stato il processo con rito direttissimo, al termine del quale il giudice ha disposto nei confronti della donna la misura cautelare dell’obbligo di dimora in Lanciano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *