Vertenza Bls-Carispaq all’esame dell’Assessorato regionale al Lavoro

E’ stato convocato per giovedì 19 luglio alle 15, presso l’Assessorato regionale al Lavoro, il tavolo sulla vertenza Bls-Carispaq. Lo comunica il Consigliere regionale Emilio Nasuti, che su insieme ai sindacati, aveva chiesto all’Assessore Paolo Gatti un confronto sul piano industriale presentato dal Gruppo Bper, di cui fanno parte i due istituti di credito abruzzesi. 

“Chiederò la partecipazione all’incontro – aggiunge Nasuti – anche dell’Assessore alle Attività produttive Alfredo Castiglione, perché sul futuro assetto Bls-Carispaq si gioca il destino del tessuto delle piccole e medie imprese, da decenni finanziate da queste banche e che oggi teme un cambio di rotta, deleterio in un momento così difficile per le aziende”. 

Per il Consigliere l’incontro di giovedì sarà un’occasione per approfondire alcuni aspetti del piano industriale, su cui le organizzazioni dei lavoratori avevano espresso forti perplessità: dagli ipotizzati esuberi di personale all’autonomia decisione e gestionale di Bls e Carispaq, rispetto alla capogruppo Bper, che a sede invece a Modena. 

“Vanno garantiti i livelli occupazionali – sottolinea – ma allo stesso tempo va rafforzato, e non penalizzato, il ruolo di banca territoriale di due istituti storici. Il richiamo al territorio non può rimanere solo nelle insegne e nei marchi, mentre poi le decisioni importanti vengono prese a centinaia di chilometri di distanza. Dove non vorrei finissero anche gli utili prodotti dal risparmio e dalle attività degli abruzzesi”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *