Stretto nella morsa della crisi imprenditore giuliese di 33 anni si toglie la vita

Un colpo di pistola per farla finita per non resistere più alla crisi che attraversava e alla quale non riusciva più a far fronte. Fabio Cardellini, 33 anni residente a Giulianova ha deciso di uccidersi con l’arma regolarmente denunciata. Ha posto fine alla sua vita a Tortoreto, in contrada Salino, in un garage di proprietà. Il suo corpo a terra in un lago di sangue è stato trovato stamane all’alba da un familiare. Sul tavolo ha lasciato diversi biglietti ora al vaglio dei carabinieri di Tortoreto e della compagnia di Alba Adriatica. L’uomo era esperto informatico, aveva un’attività in proprio e faceva anche l’amministratore di condominio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *