Incendi: vigili del fuoco in azione a Roccamontepiano, Turrivalignani, Scafa e Manoppello. Arrestato un pironame

Un giovane di Casalincontrada, Gianluigi Malandra, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Chieti con l’accusa di aver appiccato un incendio in località Colle Vaccaro di Roccamontepiano. Le fiamme si sono estese in una zona di bassa vegetazione e ulivi per circa 3 ettari. I militari, prontamente intervenuti, hanno raccolto le testimonianze di alcuni cittadini i quali, dalle proprie abitazioni, avevano notato il piromane in azione, fornendo una descrizione accurata sia del ragazzo sia della vettura a bordo della quale si era allontanato. Il giovane è stato rintracciato non distante dal luogo dell’incendio e trovato in possesso di un accendino, opportunamente modificato, con cui aveva incendiato le sterpaglie precedentemente accumulate e usate come innesco. 

Ed oggi è stata un’altra giornata difficile a causa di incendi. Quattro sono scoppiati nella notte e domati questa mattina e hanno bruciato circa 50 ettari di terreno, nel pescarese. Il rogo più esteso si è verificato a Turrivaligani, dove sono andati bruciati 27 ettari coltivati a foraggio. 

Mietitura e raccolto erano stati già effettuati per cui il danno è stato limitato, almeno da questo punto di vista. In fiamme anche sottobosco e pini in località Pescarina. Le fiamme sono state spente alle 7 dopo l’intervento di vigili del fuoco di Alanno e Pescara e volontari della protezione civile di Castiglione a Casauria e Lettomanoppello. A scopo precauzionale è stato necessario evacuare alcune case, ma non sono stati registrati danni. Altro incendio a Manoppello, in località Santa Maria Arabona, dove sono andati bruciati dieci ettari di terreno incolto. Al lavoro dalle 5 alle 7 i vigili di Pescara. A Caramanico, in località Salsa e Case Monache, due roghi hanno mandato in fumo sei ettari di macchia mediterranea, tra l’una di notte e le 6. Impegnati i pompieri di Alanno, la Forestale di Caramanico e la Protezione civile di Castiglione e Montesilvano. A Scafa, dalle 3 alle 6, i vigili di Alanno e Pescara hanno domato un un incendio tra le località Marulli e Solcano, per un totale di 7 ettari di sottobosco. Presenti anche i volontari della Protezione civile di Pescara. Per tutti i roghi sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Popoli, che temono possa esserci la mano dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *