Si liberano di rifiuti ingombranti, ripresi dalle telecamere della Polizia Municipale di Città Sant’Angelo

Scoperti dalle telecamere della Polizia Municipale mentre si liberano di rifiuti ingombranti. Accade a Città Sant’Angelo, dove le immagini hanno immortalati alcune persone che si disfano di ripreso alcuni mobili e suppellettili nelle vicinanze dello stadio comunale, in contrada Alzano. 

I fotogrammi diffusi dalla Polizia Municipale fanno parte di riprese di telecamere in alta definizione, e i responsabili sono già stati individuati. Nel primo filmato, che risale al 26 luglio, si vedono due uomini che viaggiano su una station wagon: l’auto è letteralmente piena di mobili da abbandonare nella piazzola di sosta dello stadio. Il secondo filmato è stato girato quattro giorni dopo, intorno alle nove del mattino: mostra un uomo che da solo scarica da un mezzo con rimorchio alcuni divani, un frigorifero e altri suppellettili. 

“Saremmo felici – spiega il comandante dei vigili urbani Luca Marzuoli – di spendere in maniera diversa i soldi dei cittadini, ma per colpa di alcuni maleducati siamo costretti a dotarci di telecamere per monitorare il territorio”. 

Recentemente il servizio di controllo è stato potenziato con telecamere hd, in grado di effettuare anche zoom digitale e facilitare così le operazioni per individuare volti e numeri di targa. “La videosorveglianza funziona – mette in chiaro Marzuoli – e le zone dove abbiamo dato molta visibilità alla presenza di telecamere diventano immediatamente zone tranquille. Usiamo i video per diverse attività, abbiamo ore di filmati che esaminiamo quotidianamente: dalle infrazioni stradali, come chi attraversa contromano la circonvallazione, ad atti vandalici come le panchine danneggiate”. Le telecamere sono un deterrente, ma non la soluzione definitiva: “serve la collaborazione dei cittadini” aggiunge la polizia municipale. Segnalate, prendete i numeri di targa quando vedete situazioni irregolari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *