Vasto, interrogatorio in Procura di un uomo fortemente indiziato della morte di Gabriele Di Tullio

Svolta nell’indagine sul ferimento mortale di Gabriele Di Tullio, il 54enne di Casalbordino raggiunto da un colpo di fucile alla gamba sinistra mentre era in un campo a raccogliere pannocchie di granturco nella tarda serata di domenica scorsa. 

I carabinieri della Compagnia di Ortona, che da lunedì scorso, dopo il ritrovamento del cadavere dell’ex operaio della Sevel da parte di un nipote avevano iniziato il loro lavoro per riuscire a risalire all’arma che ha esploso il colpo calibro 12, che ha reciso l’arteria femorale del povero Dii Tullio, avrebbero individuato il bracconiere, ora sotto interrogatorio presso gli uffici della Procura della Repubblica di Vasto. Non si conoscono al momento le sue generalità ma non si esclude che si tratti di un cacciatore del posto, a conoscenza che in località San Pietro Sud, dove si trova un terreno agricolo del fratello Di Tullio, vi fossero spesso dei cinghiali, richiamati appunti dalla presenza di pannocchie. 

L’uomo fermato è sottoposto a interrogatorio dal pm, Giancarlo Ciani, titolare dell’inchiesta. 

Nel pomeriggio di oggi nel santuario dei Miracoli di Casalbordino si sono svolti i funerali del Di Tullio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *