Lanciano, trovate orme della pantera avvistata una settimana fa

La pantera che era stata avvistata una settimana fa in località Torre Marino ha lasciato delle orme. Le foto scattate dagli agenti della Guardia di Finanza lasciano pochi dubbi sul passaggio del felino nella contrada alle porte di Lanciano. Le immagini sono state visionate da un esperto, Mario Bellucci, titolare dello Zoo Safari Park d’Abruzzo, a Rocca San Giovanni, meta preferiti ogni anno da numerosissimi visitatori. Bellucci, famiglia circense che dal 1906 lavora animali del genere, ha ammesso che “le orme sono compatibili con quelle di un animale di grandi dimensioni appartenente alla famiglia dei felidi, di cui fa parte la sottofamiglia della pantera nera”. 

Ma niente allarmismi e soprattutto c’è bisogno di prove sulla presenza del felino in zona, insomma ulteriori accertamenti sulle feci e sui eventuali resti di selvaggina nella zona. “La pantera nera preferisce uscire allo scoperto di notte, è un carnivoro ma non caccia assolutamente gli uomini e attacca solo se avverte un pericolo – ha spiegato Bellucci -, si nutre principalmente di selvaggina e animali, ma anche d’erba. Di solito trascina le sue prede nella tana o sugli alberi, ma prima o poi bisognerà trovare qualche resto di animale se effettivamente è in zona”. Il titolare del Safari Park, ha dato disponibilità alla Forestale, e qualora ce ne fosse bisogno, ad ospitare provvisoriamente l’animale una volta catturato.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *