Marongiu (PD): “Coalizione coesa in consiglio a Lanciano. Pronti a verifica con i Verdi, e al confronto con UdC e Fli”

Niente divisioni, ma maggioranza coesa e decisa a portare avanti programma e progetti. Leo Marongiu, segretario cittadino del Partito Democratico, smentisce le voci che da qualche tempo circolano in città  secondo le quali la colazione che ha portato un anno fa alla vittoria il centro sinistra,  si sia sfilacciata. “Non corrisponde a verità – dice Marongiu -: in questo anno di amministrazione tutte le votazioni in consiglio comunale non hanno mai mostrato la minima divisione e gli incontri tra le forze politiche di maggioranza sono continui. C’è un rapporto saldo che tiene insieme la maggioranza uscita dal voto degli elettori dello scorso anno e Lanciano è considerata come esempio di unità della coalizione con le forze di Centrosinistra (PD, LancianoinComune, Sel, IdV), di Progetto Lanciano e di Lanciano nel Cuore. La maggioranza ha di fronte nel prossimo futuro la sfida di una Variante al Prg, della riforma della macchina comunale che partirà con l’avvio dei concorsi per i dirigenti del Comune, e del confronto sul progetto del nuovo Stadio e degli investimenti che potrebbero ricadere sul territorio. In questo contesto, il Partito Democratico farà la propria parte, come principale forza politica di maggioranza, per garantire stabilità all’amministrazione Pupillo e per ottenere risultati ambiziosi grazie al sostegno del Partito che considera Lanciano come un laboratorio per sperimentare quell’intesa tra forze politiche e movimenti civici che si estenderà a carattere nazionale, come scritto sulla carta d’Intenti del segretario nazionale Pier Luigi Bersani. Nel quadro dei rapporti nazionali e regionali si inserisce anche il confronto con le forze che attualmente sono all’opposizione in consiglio Comunale, come l’Udc ad esempio o come Fli, un confronto che ha portato anche a condividere passaggi importanti come il voto comune sul dimensionamento scolastico. I contatti con i Verdi, per una verifica sul ruolo che intenderanno assumere nel prossimo futuro, sono avviati e c’è il comune accordo di ritrovarsi a fine mese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *