Piromani in azione a San Giovanni in Venere: le fiamme sfiorano l’antica abbazia

Fiamme e distruzione a pochi passi dall’abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia. Un vastissimo incendio si è sviluppato ieri sera nella vallata antistante l’antico cenobio benedettino mandando in fumo diversi ettari di macchia mediterranea e causando un enorme danno naturale. Le fiamme, giunte persino a ridosso della SS 16 Adriatica, sono state circoscritte a fatica solo nella mattinata di oggi, grazie all’intervento di una imponente macchina operativa allestita dai Vigili del Fuoco. Il rogo, quasi certamente di matrice dolosa, ha tenuto a lungo in apprensione i residenti della zona e in particolare i proprietari dell’hotel Golfo di Venere per la presenza di alcune cisterne di gas propano liquido appena riempite. C’è voluto il duro lavoro di diverse squadre dei pompieri, giunti dai vari distaccamenti del circondario, per evitare guai agli abitanti dell’area colpita dall’incendio. Sul posto, e solo nella mattinata di oggi, due Canadair e un elicottero hanno potuto effettuato numerosi lanci d’acqua per tentare di spegnere le fiamme. Tante le persone che ieri sera si sono riversate sul sagrato dell’abbazia per assistere impotenti al triste spettacolo. I danni al patrimonio arboreo e paesaggistico sono ingenti. Intanto è caccia ai piromani che avrebbero appiccato il fuoco. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *