Campus Automotive in Val di Sangro: istituzioni e sindacati chiedono che si acceleri la realizzazione per sostenere l’industria

Lo hanno chiamato Documento per un’alleanza dell’Automotive Abruzzo, un impegno preciso sottoscritto da Provincia, Comuni della Val di Sangro, Associazione degli Industriali della provincia di Chieti, Segreterie provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl e le Comunità montane con il quale si indica la realizzazione di una serie di interventi che possono essere sintetizzati nell’espressione maggiore competitività. Un’intesa che mira a far realizzare il Campus nel comune di Mozzagrogna, fondamentale non solo per la ricerca, soprattutto per fare in modo che le grandi industrie metalmeccaniche presenti (Honda, Sevel, Denso, solo per citarne alcune) possano sviluppare quei programmi necessari per accrescere la loro competitività. 

I sottoscrittori del documento, illustrato questa mattina a Chieti dal Presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte una delegazione di Sindaci ovvero il Sindaco di Atessa Nicola Cicchitti che è anche Presidente dell’Associazione tra Enti Locali per l’attuazione del Patto Territoriale Sangro Aventino, il Sindaco di S. Maria Imbaro Nicola Romagnoli, il Sindaco di Mozzagrogna Tommaso Schips, il Sindaco di Paglieta Nicola Scaricaciottoli, il Sindaco di Palombaro Consuelo Di Martino in rappresentanza delle Comunità Montane, una delegazione del Comune di Lanciano, il Presidente della Camera di Commercio Silvio Di Lorenzo, rappresentanti di Confindustria Chieti e delle Organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl., si sono impegnati a svolgere un ruolo di stimolo e supporto nei confronti del Governo nazionale e della Regione Abruzzo affinchè si realizzino una serie di interventi nella Logistica integrata, nei Servizi e nella filiera delle Competenze.

Per quanto riguarda la Logistica gli obiettivi sono la valorizzazione dei Porti di Ortona e Vasto investendo e migliorando le strutture nel rispetto degli impegni già assunti; la garanzia di idonei collegamenti ferroviari per alleggerire il trasporto su gomma che rappresenta il 94%; il completamento nel più breve tempo possibile della strada statale 652 Fondo Valle Sangro (le ultime risorse destinate a quest’opera risalgono al 2000); la disponibilità della Banda Larga con adeguata potenza e connettività, almeno di tutte le aree destinate ad attività produttive.

Per quanto riguarda i Servizi, gli interventi si concentrano sulla attuazione della nuova legislazione regionale che ha riformato i Consorzi Industriali e sull’attuazione di politiche necessarie affinchè i servizi pubblici erogati alle imprese siano più efficaci ed efficienti, con il contenimento dei costi.

Insomma, una accelerata sulle procedure per la realizzazione del Campus, già finanziato, anche perché il settore dell’Automotive in Abruzzo dà lavoro a 30.000 addetti, dei quali 25.000 in provincia di Chieti con un fatturato di circa 7 miliardi di euro l’anno. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *