Azienda teramana segnalata all’Agenzia delle Entrate per evasione dell’imposta fiscale

La guardia di Finanza di Teramo ha segnalato all’Agenzia delle Entrate il recupero a tassazione di un imponibile pari a 7 milioni di euro evase da una società operativa in provincia di Teramo. La segnalazione è giunta dopo  una articolata e complessa verifica fiscale. In particolare, sono emerse particolari operazioni societarie orientate all’evasione dell’imposta fiscale (e quindi un ingente risparmio per gli evasori di due milioni di euro). Alla società sono state contestate indebite deduzioni di costi per circa 3milioni e 800mila euro.
In sostanza, la società ha svalutato il valore di una partecipazione societaria posseduta senza fornire alcuna motivazione dell’apparente deprezzamento con il risultato d’esercizio negativo proprio per la svalutazione fittizia.
Ovviamente lo stratagemma ha portato a presentare un’irregolare dichiarazione ai fini fiscali di plusvalenze per circa tre milioni e 200mila euro derivanti dalla cessione di quote sociali di una società totalmente partecipata dalla società soggetta a verifica tributaria.
Così facendo è stata assoggettata a tassazione solo 5% anziché l’intero importo realmente dovuto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *