Sabato nero sulle strade abruzzesi: famiglia distrutta a Sant’Omero, a Pescara muore un pensionato

E’ salito a due il tragico bilancio dell’incidente avvenuto ieri pomeriggio a Sant’Omero. Nella notte è morto A.D.S., di 50 anni, marito di Patrizia Manganiello, anche lei di 50 anni, che era deceduto subito l’impatto. Il disperato tentativo dei medici di salvarlo sono stati vani. Nel tamponamento, che ha distrutto l’utilitaria sulla quale viaggiavano, è rimasta ferita anche la figlioletta della coppia di 13 anni, ancora ricoverata nel nosocomio di Sant’Omero.

La famigliola, residente a Civitella del Tronto, è rimasta coinvolta in un doppio tamponamento con due furgoni. Viaggiavano a bordo di una Fiat Seicento: si erano immessi nella provinciale in direzione Garrufo quando sono stati centrati da un furgoncino di una ditta di prodotti ittici. La piccola utilitaria, secondo le prime frammentarie ricostruzioni della Polstrada, è stata sbalzata invadendo la corsia opposta dove nel frattempo sopraggiungeva un altro furgone che ha colpito la vettura sul lato passeggero uccidendo sul colpo la donna. L’auto è finita fuori strada, in un terreno agricolo. La ragazzina era cosciente al momento dell’arrivo dei sanitari. 

I mezzi coinvolti, su disposizione del pm di turno, Greta Aloisi, sono stati sequestrati.

A Loreto Aprutino questa mattina ha perso la vita Nicola Mariotti, 61 anni, pensionato. Colto da un malore mentre viaggiava sulla sua Fiat Punto in direzione di Collecorvino, ha perso il controllo del mezzo ed è finito contro un cassonetto dei rifiuti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *