L’Abbazia di san Giovanni in Venere assediata dalle auto

L’abbazia di San Giovanni in Venere “violentata” ancora una volta dalla presenza di auto in sosta proprio sotto le absidi del secolare cenobio benedettino. E’ il triste spettacolo a cui molte persone hanno avuto modo di assistere oggi, domenica 16 settembre, nel piazzale antistante il complesso monastico, dove vige l’assoluto divieto di transito e, ovviamente, anche di sosta. Ma purtroppo il fenomeno si ripete spesso nonostante la presenza di barriere, che dovrebbero impedire l’accesso, e di evidenti segnali che impongono agli automobilisti di non entrare nell’isola pedonale. Le auto però entrano lo stesso perché la transenna situata nei pressi dei bagni pubblici, che le persone autorizzate possono tranquillamente aprire e chiudere con un telecomando, è sempre aperta e non si sa per quale motivo. Il fatto è stato comunque segnalato al competente comando della polizia dell’Unione dei Comuni il quale ha precisato che, nonostante le multe periodicamente comminate, il fenomeno si ripete ugualmente. Si spera quindi che chi di dovere imponga la definitiva chiusura della suddetta barriera che oggi, senza alcuna ragione, resta continuamente aperta.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *