Piccola piantagione di canapa indica scoperta dai carabinieri in un terreno demaniale vicino il fiume Sangro: due arresti

I carabinieri della stazione di Casoli e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano, hanno tratto in arresto Giuseppe Consalvo, 22 enne e Domenico Impicciatore, 24 enne, entrambi di Perano. Nel corso di un  mirato controllo perlustrativo, i militari dell’Arma, nel Comune di Altino, in località Selva, hanno scoperto in un’area demaniale nei pressi del fiume Sangro, i due giovani intenti ad innaffiare la canapa indica, con una tanica da 20 litri d’acqua. Erano ben 9 piante, cresciute al punto di raggiungere l’altezza di circa 2 metri e mezzo che, desfogliate, raggiungevano il peso complessivo di circa 2,6 chilogrammi. Sequestrato il tutto e dichiarati in arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti, sono stati sottoposti in regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo innanzi all’Autorità Giudiziaria di Lanciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *