Arielli, linguisti di cinque Università europee a confronto sul dialetto abruzzese

Linguisti provenienti da prestigiose Università europee si incontreranno venerdì 5 ottobre ad Arielli per una «Giornata di studi sui dialetti dell’Abruzzo». 

L’iniziativa, fortemente voluta e sostenuta dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Cellini, è stata organizzata da Roberta D’Alessandro, originaria di Arielli e docente di Linguistica italiana all’Università di Leiden (Olanda).

Si tratta di un evento eccezionale. Assai raramente sessioni di tale specializzazione (saranno presenti docenti e ricercatori degli atenei di Francoforte, Leiden, Bologna, Venezia e Padova) si svolgono in un paese che non è sede universitaria. Soprattutto, sarà protagonista il dialetto abruzzese, passato praticamente… al microscopio in ogni suo aspetto dalle relazioni dei tredici esperti invitati, comprese le influenze subite dal Web.

«Si tratta – spiega il sindaco Cellini – di un primo appuntamento al quale seguiranno successivi incontri con i più accreditati esperti europei del settore».

Cellini alle ore 8.45 del 5 ottobre accoglierà gli ospiti a Palazzo Franchi Bardavi. I lavori avranno inizio alle ore 9.20. La sessione mattutina sarà svolta in lingua inglese. Nel pomeriggio gli interventi saranno in italiano e le porte si apriranno dalle ore 15.20 anche ai cittadini che vorranno seguire il convegno fino alle conclusioni previste alle 17.40.

Questa la scaletta degli interventi: ore 9.40 – Roberta D’Alessandro e Marc Van Oostendorp (Leiden): “Abruzzese metophony between lexicon and phonology”; ore 10.20 – Diana Passino (Bologna): “/o/ introducion in Abruzzese: phonology, morphology, syntax or the lexicon?”; ore 11.20 – Davide Bertocci e Giulia Mucciconi (Padova): “Forme e costruzioni modali in alcune varietà abruzzesi”; ore 12.00 – Diego Pescarini e Silvio Pascetta (Padova): “Osservazioni sintattiche sul dialetto di San Valentino di Abruzzo Citeriore”; ore 14.40 – Jacopo Garzonio e Cecilia Poletto (Venezia e Francoforte): “IP structure and web movement in the dialects of Abruzzo”; ore 15.20 – Mariachiara Berizzi (Padova): “Aspetti della microvariazione nei dialetti chietini”; ore 16.20 – Vania Masutti e Marija Runic (Padova): “I possessivi nel dialetto abruzzese”; ore 17.00 – Silvia Rossi (Venezia): “Alcune osservazioni sulle perifrasi aspettuali nelle varietà abruzzesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *