Pescara, vigilantes ferito nel corso di una rapina

Pescara violenta. La notte scorsa l’incendio di una gelateria nella zona colli, che dagli elementi raccolti sul posto è di natura dolosa. Stasera, a Montesilvano, in via Verrotti, nel corso di una rapina Matteo Paolone, 32 anni, residente a L’Aquila, un vigilantes dell’istituto Metrosistemi, è stato gravemente ferito a una mano da alcuni malviventi.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire finora sull’accaduto il vigilantes era appena sceso dal suo furgoncino con una sacca contenente soldi da depositare alla Banca di credito cooperativo abruzzese e relativi all’incasso di alcuni benzinai, quando due uomini, con il volto coperto, lo hanno affrontato. 

Forse a causa della reazione del vigilantes, i malviventi, armati, hanno aperto il fuoco ad altezza d’uomo. Uno dei proiettili esplosi, forse da un fucile a canne mozze, ha raggiunto Paolone, fortunatamente ferendolo alla mano. A quel punto uno dei banditi è riuscito ad afferrare la sacca e insieme al complice ha raggiunto un terzo malvivente che era alla guida di una Stilo station wagon. 

E’ scattato immediatamente l’allarme. I carabinieri di Pescara e Montesilvano, coordinati dal comandante provinciale Marcello Gaudenzi, hanno subito aperto la caccia ai banditi. L’auto usata per la fuga è stata trovata in via Saragat, a poca distanza dal luogo della rapina con un pneumatico spaccato e il quadro acceso. E’ risultata rubata a Roseto il 24 agosto. Paolone, invece, è stato trasportato in ospedale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *