Colgono 10 chili di genziana nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: sorpresi e denunciati dalla Forestale

Avevano colto radici di genziana, quasi 10 chili, e la stavano portando via. Sono stati sorpresi dagli agenti della Forestale della Stazione di Assergi con grandi sacchi colmi della preziosa radice illecitamente prelevata in località Campo Imperatore, un’area particolarmente protetta del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e dove i livelli di protezione sono ulteriormente rafforzati. Le tre persone sono state deferite all’autorità giudiziaria e punite anche amministrativamente con una pesante sanzione pecuniaria. La raccolta di flora spontanea protetta per la preparazione di liquori è una pratica che mette a rischio la riproduzione delle piante con gravi ripercussioni sulla possibilità di sopravvivenza delle specie endemiche e il conseguente rischio di estinzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *