Nuovo municipio di Avezzano: 4 misure interdittive per ex amministratori e tecnici

Emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Avezzano quattro misure interdittive in relazione all’inchiesta sulla realizzazione del nuovo municipio di via Aldo Moro. I provvedimenti restrittivi hanno riguardato il consigliere di maggioranza ed ex assessore della giunta guidata da Antonio Floris Vincenzo Ridolfi, che non potrà dimorare nel Comune di Avezzano, il professionista Paolo Santoro, che non potrà esercitare l’attività di ingegnere, il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune, Massimo De Sanctis, che è stato sottoposto alla sospensione temporanea di pubblico ufficio e l’imprenditore Goffredo Mascitti che non potrà esercitare la sua attività lavorativa. L’accusa per tutti è di truffa aggravata perché, secondo la procura, i costi per realizzare il nuovo stabile del comune nell’ambito del Contratto di Quartiere II, sarebbero raddoppiati fino a circa dieci milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *