Accoltella connazionale: albanese arrestato per tentato omicidio

Laudurim Cami, cittadino albanese di 38 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Chieti con l’accusa di tentato omicidio. Era in compagnia di un connazionale in un bar di Ripa Teatina. I due hanno venuto, forse anche troppo e quando il gestore li ha invitati a uscire perché stavano esagerando, Cami è andato in escandescenza. L’amico lo ha convinto ad abbandonare il locale, ma fuori scoppia una violenza discussione con il connazionale. Dalle parole ai fatti.  Prima si separano poi Cami, tornato a casa, prende un coltelo e raggiunge il connazionale. Quando lo ha davanti, lo ferisce sulle braccia l’amico, poi un fendente lo raggiunge all’addome. C’è però qualcuno che avvisa i carabinieri che iniziano a dare la caccia all’accoltellatore. Lo trovano poco dopo mentre cera di lasciare la cittadina. L’amico, invece, si è fatto medicare al pronto soccorso dell’ospedale di Chieti. Le ferite riportate sono state giudicate guaribili in 15 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *