Si sposta il mercato dalla strada-parco: Mascia e Santilli informano i cittadini distribuendo volantini

Dal prossimo 10 ottobre, il tradizionale mercato rionale del mercoledì lascerà la strada-parco per trasferirsi definitivamente lungo viale Kennedy-via Cadorna-via Diaz-via Settembrini. Se gli ambulanti, 118 in tutto, sono già a conoscenza del provvedimento, per informare la cittadinanza il sindaco Luigi Arbore Mascia e l’assessore al Conmmercio Santilli, hanno deciso questa mattina, ultimo giorno del mercato nella vecchia sede, di fare un volantinaggio, distribuendo ai clienti abituali della struttura una sorta di vademecum, con la piantina delle strade che accoglieranno le bancarelle dalla prossima settimana e l’esatta indicazione delle postazioni. 

“Era necessario – hanno sottolineato Mascia e Santilli – anche perché alcuni produttori e i contadini sono un po’ disorientati, anche se sono stati contattati dall’Associazione di riferimento, la Coldiretti, per tutte le delucidazioni nel dettaglio circa la presentazione delle domande per poter lavorare senza alcun problema. Ma oggi soprattutto abbiamo avvicinato la cittadinanza, alla quale abbiamo consegnato i volantini illustrando nel dettaglio cosa accadrà dal prossimo mercoledì 10 ottobre quando le bancarelle si sposteranno nella nuova collocazione individuata con le Associazioni di categoria e accettata da tutti: le postazioni saranno sistemate lungo viale Kennedy, nel tratto a nord, ossia dal tratto successivo al Liceo Artistico sino all’incrocio con via Solferino; l’intera via Cadorna; via Diaz, nel tratto compreso tra via Cadorna e via Cavour, e il primo tratto di via Settembrini. Complessivamente avremo 118 postazioni: 56 non alimentari; 11 postazioni alimentari; 8 di frutta; 3 fluorvivaisti e temporaneamente 39 produttori, ossia contadini, che diventeranno 60 una volta che potremo disporre dell’intera via Settembrini, oggi occupata in parte da un cantiere. E nel mercato reinseriremo anche quegli ambulanti ai quali un mese fa avevamo revocato le licenze in quanto non erano in regola con i pagamenti nei confronti del Comune”. 

In merito alla disposizione delle bancarelle lungo le quattro strade, l’assessore Santilli ha precisato che “in via Diaz, larga 10 metri, le bancarelle saranno sistemate sia sul lato mare che su quello monte, lasciando anche i 3 metri per l’eventuale passaggio dei mezzi di soccorso; in via Cadorna gli stand saranno solo sul lato sud perché la strada è larga solo 7 metri e le postazioni occuperanno circa 4 metri e mezzo di spazio; in viale Kennedy, dove abbiamo un asse stradale largo 11 metri, abbiamo posizionato gli stand sia sul lato mare che monte; in via Settembrini, infine, le bancarelle saranno solo sul lato sud. Inoltre ho preteso che le postazioni alimentari e quelle di frutta, ossia quelle che solitamente richiamano un maggior numero di clienti, stessero in mezzo alle altre bancarelle di diversa tipologia merceologica. Come per viale Pepe e ai Colli installeremo tre tabelloni con le indicazioni per gli utenti circa la disposizione degli stand e di fatto il mercato sarà operativo ogni mercoledì sino alle 13.30, per poi lasciare spazio alla Attiva che ogni settimana effettuerà una bonifica capillare dell’area. Ultimo problema è quello con la Gtm perché all’interno del mercato ricadrebbe il capolinea della linea del 2, che ora cercheremo di spostare, solo per il mercoledì mattina, all’altezza di via Cavour”. “In realtà anche le signore, quelle che abitualmente frequentano il mercato – ha detto il sindaco Albore Mascia –, hanno dimostrato massimo apprezzamento per l’iniziativa e sono certo che non faranno mancare la propria presenza in un mercato che solo da sette anni si era trasferito sulla strada-parco, e che da mercoledì torna nella sua sede originaria, ma questa volta in maniera ordinata e organizzata. Ovviamente mercoledì saremo presenti anche con la Polizia municipale per dare il massimo supporto e sostegno agli ambulanti e ai residenti e insieme affronteremo anche i primi giorni di rodaggio, quando un po’ tutti dovranno abituarsi al nuovo assetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *