Sicurezza sul lavoro, due imprenditori di Gessopalena denunciati. Concorso in rapina, nei guai due rumeni

Due imprenditori sono stati denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Lanciano per violazione della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. La denuncia, è scattata al termine delle indagini svolte dagli uomini dell’Arma in merito all’infortunio di un muratore albanese di 23 anni avvenuto, la scorsa mattina, in un cantiere di Gessopalena. I militari, in collaborazione con il personale del dipartimento di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro della A.SL. di Lanciano, hanno accertato che il giovane albanese, mentre effettuava dei lavori di muratura, era caduto da un’altezza di circa due metri procurandosi un trauma dorsale ed escoriazioni varie con una prognosi di 10 giorni.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Vasto hanno denunciato due romeni di 32 e 52 anni con l’accusa di concorso in rapina. Gli uomini dell’Arma, a seguito di una telefonata al 112, sono dovuti accorrere nell’abitazione di un giovane muratore romeno che, poco prima, era stato aggredito da alcuni connazionali che lo avevano rapinato. A chiamare i carabinieri e’ stata proprio la vittima che, dopo essersi ripresa dallo shock, ha raccontato ai militari di essere stata immobilizzata, picchiata e costretta a consegnare tutto cio’ che aveva, ossia pochi euro ed un pacchetto di sigarette. Sulla base delle indicazioni fornite dall’uomo, i carabinieri hanno subito avviato le ricerche dei malviventi riuscendo in breve tempo a rintracciarne due all’interno della villa comunale. Continuano le indagini dei militari per rintracciare il terzo complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *