Falsi dipendenti Enel fanno bottino in casa di un’anziana

Denaro e preziosi per un valore di circa 7 mila euro. E’ questo il bottino di un furto avvenuto nell’abitazione di una signora di 87 anni. Ad indagare sono i Carabinieri della Compagnia di Ortona ai quali la malcapitata si è rivolta per sporgere denuncia. L’anziana ha raccontato agli uomini dell’Arma che due giovani, fingendosi dipendenti dell’Enel, avevano bussato alla sua porta con la scusa di dover effettuare dei controlli al contatore. Mentre uno dei due distraeva la malcapitata, facendole notare che vi era un guasto, l’altro si era intrufolato nella camera da letto per fare razzia di denaro e preziosi custoditi in un cassetto del comodino. Solo al rientro a casa del figlio, la donna si rendeva conto di essere stata vittima di un furto. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *