San Silvestro, disattivate le antenne di tv e radio

La 9, Rds, Radio Ketchup, Telemare, Radio Studio Piu’, Radio California, Radio Parsifal, Radio Speranza, Radio International, Rai Mucs-A, Tvq, Tele Nove, Antenna 10, Trsp, Radio Delta 1, Radio Blai Capital, Radio Luna, Radio Latte e Miele, Radio Ciao, Studio 5 FM, Rete 8, Tv6, Radio M20, Rai Tv 1, Rai Tv 2, Rai Isoradio, Rai MF1, Rai MF2, Rai MF3, Rai OM1, Rai Tv3, Rai Servizi Parlamentari, Rai Mucs-B, Canale 5, Italia 1, Rete 4, Radio 24-Sole 24 Ore, Mucs-D-Free, Radio Italia, Radio Studio 105, All Music, Virgin Radio, Radio Montecarlo, Mucs Mediaset 1, La 7, MBone Mucs La7, Tele Studio, Mtv, Radio Radicale, Atv7, Tele A Piu’, Telemax, Radio 101, Radio Capital, Radio Dee Jay.

Sono queste le antenne di emittenti televisive e radiofoniche disattivate a San Silvestro che, in base alle indagini condotte dalla Guardia di Finanza, sono sprovviste delle autorizzazioni comunali per operare in quel sito. 

In tutto sono 55 le aziende a cui il Comune di Pescara ha notificato gli atti con la relativa ingiunzione di pagamento delle sanzioni.

“Gli uffici hanno concluso la notifica di tutti i provvedimenti dirigenziali per la disattivazione delle 59 antenne posizionate in località San Silvestro del capoluogo adriatico – ha annunciato il primo cittadino pescarese Luigi Albore Mascia, che domani sarà a L’Aquila, dove è stato convocato in audizione alla riunione della Conferenza dei Capigruppo della Regione. 

“Le antenne oggi situate a San Silvestro – dice il sindaco ribadendo la posizione di Palazzo di città – devono lasciare il sito perché prive delle necessarie autorizzazioni, come certificato dalla Guardia di Finanza, e perché San Silvestro è stato ufficialmente e definitivamente escluso dal Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze. Lo ripeto da tre anni, portando avanti con la Regione Abruzzo una battaglia che ha visto schierato in prima linea lo stesso Presidente della Regione Gianni Chiodi, lo ribadisco dallo scorso marzo, ossia da quando è stato pubblicato il nuovo Piano, e lo ripeterò domani”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *