Nuovi esami a San Silvestro ma le antenne andranno via

Da una parte i titolari delle emittenti che hanno annunciato la richiesta di far ripetere l’esecuzione delle analisi sui valori delle emissioni di onde elettromagnetiche; dall’altra il sindaco di Pescara che ha annunciato la volontà di commissionare alla Asl un’indagine epidemiologica, mai eseguita prima d’ora, “per verificare quelli che sono stati sino a oggi l’impatto e gli effetti delle onde elettromagnetiche sulla salute dei cittadini che vivono sotto ‘l’ombrello’ delle antenne”.

E’ una delle novità emerse oggi dopo l’audizione del primo cittadino pescarese alla Conferenza regionale dei Capigruppo sulla vicenda della delocalizzazione delle antenne di San Silvestro. Insieme a Mascia, il consigliere Pdl Lorenzo Sospiri, il Direttore generale Stefano Ilari e il dirigente comunale delegato alla vicenda. E’ stato ascoltato anche il Comitato dei residenti del quartiere pescarese.

“Comune di Pescara e Regione Abruzzo proseguiranno insieme lungo la strada ormai tracciata per la delocalizzazione delle antenne da San Silvestro, partendo da un dato ormai incontrovertibile al quale tutti i titolari delle emittenti radiotelevisive dovranno uniformarsi: San Silvestro non è più sito idoneo per ospitare gli impianti che dunque vanno spostati – ha ribadito Mascia -. Si è trattato di un incontro assolutamente positivo che mi ha consentito di fare chiarezza e di illustrare tutta la vicenda anche a quei consiglieri regionali che avevano seguito solo di sfuggita il ‘caso’ che interessa quasi 3mila abitanti. Comprendo il malumore dei titolari delle emittenti, comprendo le preoccupazioni per i costi legati all’operazione di delocalizzazione, in seguito a una battaglia però che ormai va avanti da più di vent’anni, ma ormai le antenne devono prepararsi a lasciare San Silvestro”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *