Progetto Elena: San Vito Chietino firma la convenzione con la Provincia di Chieti

Il Comune di San Vito Chietino ha firmato la convenzione con la Provincia di Chieti per poter accedere ai finanziamenti del Programma Elena,: misura europea per produrre energia da fonti rinnovabili e migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici. A darne notizia sono stati il sindaco Rocco Catenaro e l’assessore all’Ambiente Luigi Comini. 

La firma è stata apposta dopo l’approvazione in Consiglio comunale, dello schema di convenzione e della relativa delibera con i quali l’amministrazione comunale ha indicato l’elenco degli impianti e degli edifici comunali oggetto di efficientamento energetico, fermo restando che queste indicazioni potranno essere variate e ampliate a seconda di nuove esigenze e per garantire la migliore riuscita del programma. Com’è noto, la Provincia di Chieti e la Banca Europea per gli investimenti hanno siglato un contratto che permetterà di attivare 80 milioni di investimenti nell’ambito del programma energetico Elena.

La Provincia ha ottenuto immediatamente 2 milioni di contributi a fondo perduto dalla Commissione Europea per predisporre tutti gli strumenti tecnici previsti da Elena. Il contratto sottoscritto dà il via libera al più grande intervento-investimento mai effettuato in provincia di Chieti in materia di miglioramento dell’efficienza energetica e di installazione di impianti che producono energia da fonti rinnovabili e che riguarderà 230 edifici. “Anche San Vito Chietino non si è lasciata sfuggire l’opportunità di ottenere finanziamenti per i suoi obiettivi di politica energetica sostenibile – ha spiegato il sindaco, Rocco Catenaro -;  infatti, in un primo elenco abbiamo inserito interventi sul 75% di tutta la rete di illuminazione pubblica della città, un impianto fotovoltaico per la scuola elencare della Marina per l’efficientamento energico di questa importante struttura e, qualora ne avessimo la possibilità, la dotazione di un impianto fotovoltaico per la Caserma dei Carabinieri. Insomma, abbiamo adottato una delibera che ci inserisce a pieno titolo fra quei comuni che, attraverso la Provincia, potranno migliorare sensibilmente la efficienza energetica e installare impianti che producono energia da fonti rinnovabili. Ho un rammarico – sottolinea però Catenaro – questa delibera di Consiglio comunale è stata approvata dalla sola maggioranza, perché la minoranza non ha preso parte alla seduta della massima assise civica convocata d’urgenza proprio in funzione di questo importante provvedimento. I consiglieri di minoranza avevano l’occasione di dimostrare che sui progetti che puntano a migliorare la qualità della vita dei residenti e che garantiscono un risparmio prezioso ai comuni,  erano anche loro dalla parte dei cittadini. Purtroppo così non è stato!”. La Provincia di Chieti, beneficiaria del progetto, è la terza Provincia in Italia, dopo quelle di Milano e Modena, che ottiene un finanziamento a valere sul programma “Elena”. Per raggiungere tale obiettivo la Provincia ha già realizzato, grazie al cofinanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti, gli audit energetici preliminari sugli edifici, in modo da verificare per quale di essi è maggiore la capacità di risparmio attraverso gli interventi di efficientamento energetico e su quali edifici è più conveniente installare tetti fotovoltaici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *