La D’Orsogna Dolciaria lancia proposta d’acquisto della Foodinvest Backery

Sarà presentata nel corso di una conferenza stampa la proposta di acquisto della Foodinvest Backery, da parte dell’azienda D’Orsogna Dolciaria di San Vito Chietino, in provincia di Chieti. La proposta arriva a pochi giorni dall’apertura della procedura di concordato fallimentare da parte del Tribunale di Teramo, mirante all’acquisizione delle attività produttive dell’ex Foodinvest Backery. 

I termini della proposta di acquisto saranno illustrati dall’amministratore delegato dell’azienda, Valerio D’Orsogna, e dai professionisti Walter Strozzieri e Dante D’Elpidio, dello Studio D’Elpidio Strozzieri & Partners, e Alessandro Varrenti, dello studio legale tributario Cba di Milano. 

La conferenza stampa si svolgerà venerdì 23 novembre, alle ore 11,00, nella Sala riunioni del Consorzio Industriale di Teramo, in via Gammarana, 6/8.

Nata nel 1957, la D’Orsogna Dolciaria propone oltre 3500 referenze per decorare, con soluzioni personalizzate, i prodotti per i mercati del gelato, dello yogurt e del cioccolato.

Con un fatturato annuo che si aggira intorno ai 30 milioni di euro, la D’Orsogna Dolciaria è presente in tutta Europa, ed opera anche come partner riconosciuto di molte multinazionali, tra le quali la Nestlè e la Ferrero. 

Nel polo produttivo di San Vito Chietino, esattamente 8 anni fa, è stato realizzato il nuovo stabilimento di 15 mila mq. ad emissioni zero, dotato di asili e strutture sportive, in corso di completamento, per rafforzare la condivisione di obiettivi tra imprenditore e dipendenti.

Gli stabilimenti produttivi sono situati a Treglio e a San Vito Chietino, dove si producono circa 7.000.000 kili di prodotti con 170 dipendenti. Il 65% del prodotto viene esportato all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *