A LancianoFiera la 14^ edizione di Agrolimenta

160 espositori; i prodotti migliori del Molise, delle Marche, della Puglia, della Basilicata, dell’Umbria e della produzione tipica napoletana; orario continuato fino alle ore 23; la partecipazione di alcuni comuni del territorio con le loro specialità. Sono questi alcuni dei numeri della edizione numero 14 di Agroalimenta, che aprirà i battenti domani, a LancianoFiera. 

La rassegna fieristica si propone come al solito come vetrina di prodotti tipici non solo abruzzesi, a conferma che ha conquistato da tempo un posto di tutto rispetto nel panorama nazionale delle manifestazioni di settore. Iniziamo con l’orario, che andrà dalle 10 alle 23, un prolungamento che permetterà di trascorrere piacevolmente la serata tra i padiglioni fieristici all’insegna del buongusto: dai salami alle ventricine, dai pecorini ai formaggi freschi fino ai dolci, ai mieli e alle confetture, vino e olio, senza contare i piatti preparati dagli allievi dell’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria che lavoreranno sotto la guida sapiente degli chef. 

A LancianoFiera saranno presenti tutte le associazioni di categoria per consentire anche alle piccole aziende di avere uno spazio ad “Agroalimenta” così potranno far conoscere a un pubblico sempre più vasto e competente, i propri prodotti. La Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) domenica 25 presenterà il “Mercato contadino d’Abruzzo”. L’Associazione Apicoltori d’Abruzzo organizzerà i corsi di degustazione, i laboratori per conoscere le proprietà del miele e allestirà una mostra dalla suggestiva denominazione “La leggenda del cibo degli Dei”. Sabato mattina, invece, si terrà un laboratorio specifico aperto a tutte le scuole. La degustazione dei vini sarà curata dall’Onav mentre il Consorzio dei Confrantoiani presenterà un progetto inedito per “la caratterizzazione e certificazione di origine delle produzioni olivicole ottenute nel territorio della Provincia di Chieti”.  Ci saranno, inoltre,  la Coldiretti con “Campagna Amica”, la Confagricoltura di Chieti, l’Associazione produttori della “Patata Turchesa” del Parco del Gran Sasso, l’Associazione Marsicana dei produttori di patate, e per la produzione biologica partecipano “Abruzzo Biologico” e “Terra Sana Abruzzo”.

Un piccolo orto, provvisto anche degli attrezzi che usavano i contadini tanto tempo fa, sarà realizzato dall’Associazione Sant’Egidio.

Tra le novità, un momento ricreativo e di giochi con il racconto di una favola senza tempo che ha affascinato decine di generazioni. Un angolo del padiglione 1, diventerà teatro dello spettacolo “Raccontastorie” con il personaggio “Mangia Lo Foco” che racconterà la favola di Pinocchio e presenterà l’insostituibile burattino ai bambini che potranno giocare e farsi le foto.

I comuni di Lanciano, Ortona, Vasto, Frisa, Fossacesia, Casoli, Castelfrentano e Altino, inoltre, presenteranno al pubblico le tipicità delle aziende del territorio.

La manifestazione si chiude i battenti domenica 25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *