Accordo forze dell’ordine guardie giurate per aumentare la sorveglianza a Chieti, Lanciano e Vasto

Passa alla fase operativa il protocollo d’intesa Mille occhi sulla città, sottoscritto l’11 ottobre scorso dal Prefetto di Chieti, dai sindaci di comuni di Chieti, Lanciano e Vasto, dai rappresentanti degli Istituti di Vigilanza Aquila, Coopservice, Federalpol, IVRI e Scortitalia.

L’intesa prevede che le guardie particolari giurate appartenenti agli Istituti di Vigilanza potranno svolgere, in aggiunta alle forse di polizia, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale delle tre città interessate, specifici compiti di osservazione per l’acquisizione di elementi di informazione di particolare utilità per la prevenzione e repressione dei reati. Le guardie giurate comunicheranno alle centrali operative degli Istituti di appartenenza tutte le notizie concernenti situazioni di particolare rilievo per la sicurezza pubblica e la sicurezza urbana assunte durante lo svolgimento dei servizi di vigilanza. Ogni centrale operative precederà quindi, a informare tempestivamente le sale operative delle forze di polizia e dei corpi di Polizia Municipale, che provvederanno, per quanto di rispettivamente competenza, a disporre i conseguenti interventi di verifica. Non solo: sarà possibile richiedere agli Istituti di Vigilanza il concorso informativo delle guardie giurate per la ricerca di persone, veicoli o altro.

Nelle scorse settimane c’è stato un intenso lavoro preparatorio nel corso del quale si sono individuate le metodologie più rapide e efficaci di comunicazione tra le sale operative con l’impiego di apposite risorse tecniche e informatiche, oltre a una serie di prove operative simulate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *