Concerto di artisti abruzzesi a Bologna per raccogliere fondi a sostegno delle popolazioni duramente colpite dal terremoto del 20 maggio

Mercoledì 12 dicembre, all’interno della prestigiosa Sala Bossi del Conservatorio Musicale “Giovan Battista Martini” di Bologna in Piazza Rossini, con inizio alle ore 21, il pianista teatino Giuliano Mazzoccante insieme alla violinista Grazia Raimondi terrà un concerto di beneficienza per raccogliere fondi da devolvere a sostegno delle popolazioni duramente colpite dal terremoto del 20 maggio e dalle numerose scosse di assestamento successive che hanno lasciato un segno indelebile su tutto il territorio. L’evento, al quale i due artisti stanno lavorando già da diversi mesi e per il quale si sentono coinvolti anche da un punto di vista emotivo, è stato accolto favorevolmente dai tanti appassionati di musica classica che, già da alcuni giorni, hanno esaurito tutti i posti disponibili all’interno della Sala Bossi generando un “sold out” che mai come in questi casi rappresenta il vero successo per tutti coloro che si sono impegnati con passione alla sua riuscita.

Un motivo in più per il M° Mazzoccante e il M° Raimondi per dare il massimo anche dal punto di vista esecutivo con un programma molto intenso che prevede l’esecuzione delle musiche di Tartini, Prokofiev e Franck. “Il concerto a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto dell’Emilia è già da diverse settimane tra i miei pensieri fissi – ha dichiarato il M° Giuliano Mazzoccante – perché mai come in questo caso la componente legata alla qualità dell’esecuzione sembra avere un valore secondario rispetto al fine stesso dell’evento. Tuttavia – ha precisato Mazzoccante – non sarà proprio cosi’ visto che da parte nostra sentiamo forte il dovere di tirare fuori il massimo dalla nostra esibizione nonostante la grande emozione che già avvertiamo forte, anche in considerazione della bellissima notizia relativa al ‘tutto esaurito’ registrato proprio in questi giorni ai botteghini del Conservatorio e che ci rende ancor piu’ orgogliosi di poter essere protagonisti di questo evento di solidarieta’”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *