Assalto sulla A14 a portavalori: 500 mila euro il bottino

Mattina di fuoco sull’autostrada A14 tra i caselli di Vasto Nord e Sud. Una banda di malviventi ha dato l’assalto a un furgone portavalori. La dinamica della rapina fa ipotizzare che ad agire siano stati dei professionisti. Tre auto, infatti, sono state date alle fiamme per bloccare il mezzo. Sulla corsia sud, armati, sono scesi tra gli otto e i dieci banditi, tutti armati. Alcuni di loro hanno aperto il fuoco verso il mezzo, colpendole le gomme. Una volta bloccato, hanno intimato ai vigilantes all’interno di aprire. Hanno preso i soldi che erano all’interno e sono poi fuggiti. Secondo alcune indiscrezioni, il bottino ammonta a 500mila euro. Poi sono fuggiti a bordo di auto che erano già pronte e molto probabilmente rubate. Una di queste, una Fiat Punto è stata ritrovata più tardi dalla polizia nei pressi di San Salvo. All’interno dell’utilitaria c’erano un fucile e 30 mila euro. Probabilmente chi era alla guida, insospettito dalla presenza di qualche pattuglia delle forze dell’ordine, ha preferito allontanarsi lasciando tutto sul mezzo.

Sono stati istituiti posti di blocco tra Abruzzo e Molise. Le ricerche della banda proseguono con l’ausilio di un elicottero.

Il traffico sull’A14 è rimasto bloccato a lungo: la scena, tra l’altro è avvenuta sotto gli occhi di molti automobilisti in transito in quel momento sulla carreggiata sud. Sono rimasti tutti a bordo dei mezzi mentre alcuni banditi tenevano loro puntate le armi. Attualmente si registrano circa 2 km di coda. 

Secondo quanto si è appreso, poco fa la polizia ha scoperto il luogo dove i banditi si erano rifugiati con i soldi rubati. Si tratta di un garage a San Salvo, raggiunto con una Alfa 75. La banda però ha commesso degli errori. Il più incredibile, quello di farsi notare. Così alcuni testimoni, notando un inconsueto movimento nella zona dove si trova la rimessa, hanno allertato le forze dell’ordine. Hanno riferito che i malviventi, dopo aver lasciato l’auto si erano allontanati a bordo di un furgone color bianco. Nel garage, immediatamente ispezionato, sono stati ritrovati parte dei soldi rubati dal portavalori. 

La caccia ai malviventi è proseguita tutta la giornata e anche in queste ore. Erano già state estese in Molise dove alcune ore fa un furgone Fiat ‘Scudo’ è stato intercettato da un’auto pattuglia dei carabinieri poco prima di Isernia. Gli uomini che erano a bordo del mezzo, si presume lo stesso con il quale questa mattina si erano allontanati da San Salvo, alla vista degli uomini dell’Arma hanno cercato di allontanarsi a gran velocità. Il furgone, però, è uscito di strada. Gli occupanti si sono dati quindi alla fuga a piedi tra le campagne. Nel mezzo i carabinieri hanno trovato circa 220mila euro, un kalashnikov, due fucili a pompa e alcuni passamontagna.  Intanto a Vasto, un uomo di San Salvo, è in stato di fermo. Secondo indiscrezioni potrebbe essere uno dei componenti della banda, il basista. Si sospetta che possa essere stato lui a cercare il garage che la banda ha usato dopo il colpo, fruttato circa 600 mila euro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *