8 anni di reclusione a dj di Pescina per detenzione di materiale pornografico, pedopornografia e violenza sessuale su minori

Detenzione di materiale pornografico, pedopornografia e violenza sessuale nei confronti di minori. Queste le accuse per le quali un uomo di 43 anni, di Pescina, professione dj, è stato condannato con sentenza definitiva, dalla Corte di Cassazione, ad otto anni e undici mesi di reclusione.

L’uomo è stato riconosciuto colpevole di aver adescato e violentati alcuni bambini tra gli 11 e i 14 anni. Oltre alla condanna detentiva, il 43enne dovrà risarcire un milione di euro alle famiglie degli adolescenti, alcune delle quali si sono costituite parte civili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *