Fabrizio Di Stefano apre l’ombrello: “I bilanci della Sasi fanno acqua”

Così non va. Fabrizio Di Stefano, senatore e vice coordinatore regionale del PdL, getta più di un’ombra sulla gestione della Sasi, la società che gestisce acquedotti, depurazione e fognature per i 92 Comuni della Provincia di Cheti ricompresi nel territorio dell’A.T.O. 6 Chietino. Non è la prima volta che l’esponente del centro destra critica la politica aziendale seguita dall’attuale management della Società Abruzzese del Sistema Idrico Integrato di Lanciano. Oggi, nella conferenza stampa che si è tenuta negli uffici della sua segreteria nel capoluogo frentano, ha chiesto chiarezza sul bilancio (certificato, ndr) e ha invitato i sindaci soci a esaminare con attenzione il documento finanziario della Sasi.

“E’ necessario nell’interesse degli stessi comuni. Non vorrei che fra qualche anno, quando il debito che si sta accumulando esploderà, possa avere ricadute sulle amministrazioni comunali e, di conseguenza, sui cittadini”. Già, perché quel che non convince Di Stefano è più d’un aspetto. Nel servizio di Telemax, di Leda D’Alonzo (riprese di Tommaso D’Alonzo), i dubbi del vice coordinatore del Pdl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *