Giovane di Teramo trovata morta sulla A1

Giuseppina Agostino, 35 anni, di Teramo, è stata trovata morta, sull’autostrada A1, all’altezza del territorio comunale di Afragola. La donna è stata identificata solo grazie ai documenti che aveva addosso ed è stata rinvenuta da alcuni automobilisti sotto il guard rail all’altezza dello svincolo con l’Asse mediano. Secondo i primi rilievi, la giovane è scesa per qualche motivo dall’auto con la quale era venuta a Napoli ed è stata travolta da una vettura pirata. 

Tra i suoi effetti personali, sequestrati 8 cilindretti contenenti eroina. L’esame esterno della salma evidenzia anche le tipiche lesioni dei tossicodipendenti. La Polstrada partenopea è in contatto con la Squadra Mobile della Questura di Teramo; Giuseppina Agostino sarebbe venuta a Napoli in auto con un amico, probabilmente per acquistare droga in una delle piazze di spaccio dell’area Nord del capoluogo campano. Sulla strada del ritorno, questa notte o nella tarda serata di ieri, o ha litigato con il suo compagno di viaggio, o si è sentita male, abbandonando la vettura. E, ancora viva, dicono i rilievi tecnici, è stata investita e uccisa. Solo l’autopsia però potrà fornire elementi più chiari per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *