Giornata Mondiale per la Pace: nella Marsica sarà dedicata ai lavoratori della Micron

Gennaio, come ogni anno, per l’Azione Cattolica Italiana rappresenta il Mese della Pace, ovvero un tempo privilegiato nel quale i ragazzi, i giovani e gli adulti dell’Associazione si impegnano a riflettere su tematiche socio-politiche e del bene comune, aprendosi così verso una missionarietà incarnata nella storia e nel territorio e capace, allo stesso tempo, di guardare anche alla dimensione internazionale. 

Questa volta i vari gruppi parrocchiali, nei loro incontri di formazione, hanno fatto riferimento al contenuto dell’ultimo messaggio di papa Benedetto XVI per la Giornata Mondiale della Pace. Non può esserci Pace autentica, “dono di Dio e opera dell’uomo”, senza la promozione e la difesa della vita nella sua integralità con l’affermazione dei diritti fondamentali della dignità della persona, tra i quali anche il diritto al lavoro, e senza un regime etico di sviluppo e di economia che sappia fare sintesi tra le esigenze del mercato globalizzato e la tutela della dignità di ogni uomo e donna, con particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione. 

Così la Festa della Pace in programma questo sabato (26 Gennaio 2013), senza dimenticare le problematiche che da questo punto di vista interessano anche il nostro territorio e la nostra gente, vedrà presente una delegazione dei dipendenti della Micron insieme ad altri lavoratori marsicani in crisi, per sensibilizzare tutti i partecipanti sulla situazione delle diverse vertenze in atto. 

Ma come già sottolineato l’attenzione al bene comune è chiamata ad aprirsi anche alla dimensione internazionale, prendendo in considerazione questa volta la realtà della missione diocesana in Brasile, dove da molto tempo operano alcuni dei nostri sacerdoti fidei donum. Il riferimento al Brasile, ovviamente, darà a ciascuno l’opportunità di assumere con gioia anche il prossimo impegno della Chiesa universale e dei giovani che prenderanno parte alla Giornata Mondiale della Gioventù nel prossimo mese di Luglio e che vedrà la nostra delegazione in visita presso la missione diocesana di Itaquaquecetuba prima di raggiungere il Santo Padre a Rio de Janeiro. 

Ancora una volta “grideremo” la Pace – dono di Dio e opera dell’uomo – più forte che si può, con il cuore colmo di speranza… in comunione con i fratelli brasiliani di Itaquaquecetuba e solidali con tutti i lavoratori della Marsica che stanno affrontando un grave e profondo momento di crisi che non può lasciarci indifferenti! 

Appuntamento per tutti dunque sabato alle ore 15:00 presso la “Campana della Pace” in piazza E. Nardelli ad Avezzano dove, dopo un momento introduttivo con il suono della Campana, si darà il via alla marcia che raggiungerà la chiesa dello Spirito Santo. Lì il Vescovo S. E. R. Mons. Pietro Santoro presiederà un momento di preghiera, nel quale verranno ricordati i missionari defunti Mons. Gerasimo Ciaccia e Mons. Antonio Sciarra, e verranno raccolte le offerte dei gruppi che saranno destinate al sostegno di un progetto di carità che alcuni laici della comunità della missione stanno mettendo in atto a favore dei poveri di strada che affollano le periferie della grande città di San Paolo dove insiste il territorio di Itaquaquecetuba. La Festa proseguirà con momenti di testimonianza, animazione e spettacolo. Tutta la comunità locale è invitata a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *