Eroina in auto, operaio di Lanciano arrestato a Vasto

Un altro arresto “per droga” è stato messo a segno, nel tardo pomeriggio di ieri, dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Vasto. Un operaio è stato fermato nel corso di un controllo alla circolazione stradale attuato nel centro abitato ed è stato trovato in possesso di alcune dosi di eroina. L’uomo, un 33enne di Lanciano, dovrà ora rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacente. I militari gli hanno intimato l’alt mentre transitava a bordo della sua autovettura Kia e, nel corso dei controlli di routine dei documenti di circolazione, hanno notato che era visibilmente agitato e preoccupato. Pensando che potesse nascondere della sostanza stupefacente i carabinieri hanno deciso di effettuare un controllo più accurato e, dalla tasca dei suoi pantaloni, sono “saltati fuori” tre involucri contenenti 13 grammi di eroina. Accompagnato in caserma il 33enne è stato dichiarato in stato di arresto e associato alla casa circondariale di Vasto su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Questa notte invece i Carabinieri della Stazione di Vasto hanno denunciato in stato di libertà, per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 19enne del posto che, fermato da una pattuglia di militari in servizio perlustrativo notturno, è stato trovato in possesso di un grammo di hashish e una modica quantità di marijuana. L’ulteriore controllo effettuato, poi, nella sua abitazione  ha permesso di recuperare anche circa tre grammi di eroina ed un bilancino di precisione. 

I militari della Stazione di San Salvo hanno eseguito un ordine di carcerazione, disposto dalla Procura della Repubblica di Vasto, nei confronti di un pregiudicato di 32 anni del posto che dovrà espiare la condanna definitiva a due anni di reclusione per il reato di furto aggravato commesso a Casalbordino nel Gennaio 2012. L’uomo, già nel marzo 2012, era stato raggiunto, per gli stessi fatti, da un ordine di custodia cautelare in carcere eseguito, all’epoca, dai Carabinieri della Stazione di Casalbordino che, a seguito di indagini,  avevano accertato che il 32enne era l’autore del furto avvenuto in un bar del luogo, nel corso del quale erano state asportate ricariche telefoniche e denaro contante prelevati dall’interno di alcune slot machine e videogiochi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *