Lanciano, operazione dei carabinieri: un arresto e recuperati 800 metri di rame della linea elettrica Sant’Eusanio del Sangro – Casoli

Carabinieri al lavoro ieri pomeriggio e nella notte a Lanciano. Una donna di 36 anni, che pochi istanti prima si era intrufolata all’interno dell’abitazione di una 26enne del luogo è stata bloccata  e arrestata, con l’accusa di furto in abitazione, dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile. La donna, dopo aver rovistato all’interno dell’appartamento, si stava allontanando con due borse contenenti oggetti vari quando, per sua sfortunatamente, si è imbattuta in una gazzella dell’Arma che transitava in quel momento. Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lanciano, la donna è stata posta agli arresti domiciliari.

Nella notte una pattuglia durante un controllo a località Sant’Eusanio, ha notato due autovetture ferme ai margini della strada, apparentemente abbandonate. I militari si sono avvicinati ed hanno scoperto che all’interno delle vetture vi erano 800 metri di cavi di rame. 

L’attività d’indagine avviata dagli uomini dell’Arma a seguito del ritrovamento del materiale, ha permesso di stabilire che si trattava di cavi di rame asportati, poche ore prima, dalla linea elettrica Sant’Eusanio del Sangro – Casoli. Le autovetture, che verosimilmente erano state abbandonate dai malviventi a seguito di sopraggiunti imprevisti, sono state poste sotto sequestro ed affidate ad un deposito giudiziale della zona mentre gli 800 metri di cavi di rame sono stati restituiti al legittimo proprietario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *