Fossacesia, l’opposizione chiede convocazione di Consiglio straordinario su Ombrina Mare2

“Il Sindaco di Fossacesia Fausto Stante convochi d’urgenza un consiglio comunale straordinario in ordine alla possibile realizzazione del progetto Ombrina Mare nel tratto di mare antistante la Costa dei Trabocchi”.

E’ questa la richiesta avanzata dai consiglieri del gruppo di opposizione al Comune di Fossacesia che chiedono con forza con una mozione di attivare ogni utile iniziativa per contrastare l’insediamento e la realizzazione della piattaforma petrolifera a largo delle coste di Fossacesia.

“Non permetteremo che tutti i progetti di rilancio turistico di questo territorio siano messi a repentaglio da ipotesi di nuove autorizzazioni ad estrarre idrocarburi al largo della nostra costa– dichiarano i consiglieri di opposizione. Le imprese turistiche abruzzesi e quelle di Fossacesia soprattutto hanno bisogno di certezze. Autorizzare perforazioni petrolifere al largo della Costa dei Trabocchi è semplicemente follia: occorre dire basta e il Comune di Fossacesia  deve intervenire con decisione e lavorare con determinazione affinché la costa abruzzese possa diventare una eccellenza del turismo, della sostenibilità, dell’agricoltura di qualità, dell’agroalimentare dove sorgono attività economiche del tutto incompatibili con l’attività di estrazione del greggio.”

«La partita, comunque, non è ancora chiusa – continuano i Consiglieri – poiché prima del rilascio dell’autorizzazione, il Ministero dello sviluppo economico dovrà convocare la conferenza dei servizi, nella quale saranno sentiti, così come dice la norma, i pareri degli enti locali posti nel raggio di dodici miglia dalle aree marine e costiere interessate».

Il Comune di Fossacesia, insieme alle altre istituzioni, sarà quindi chiamato ad esprimere il proprio parere.”

«Il momento è molto delicato e non sono ammessi distinguo – conclude il Capogruppo Raffaele Di Nardo – pertanto invochiamo la convocazione di un consiglio comunale straordinario aperto ai cittadini, alle associazioni di categorie, sociali, economiche ed ambientaliste del territorio per esprimere compattezza ed unitarietà di intenti e ribadire con forza la netta contrarietà alle ipotesi di nuove autorizzazioni ad estrarre idrocarburi al largo della Costa dei Trabocchi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *