Ministero in ritardo per gli ammortizzatori in deroga: oltre 5.000 lavoratori in attesa di una firma

la Cgil Abruzzo ha chiesto l’intervento delle istituzioni perché facciano pressioni sul ministero del Lavoro, affinché firmi i decreti e ripristini la normalità almeno dell’erogazione del sussidio, che in Abruzzo interessa oltre 5.000 lavoratori e le loro famiglie, aiutati in questo momento dalla cassa integrazione in deroga e dalla mobilità in deroga. Nonostante i ripetuti interventi messi in campo dalle Regioni e dalle organizzazioni territoriali e nazionali di Cgil Cisl e Uil, fino ad oggi il dicastero non ha ancora emanato i decreti autorizzativi relativi agli ammortizzatori sociali in deroga per il 2013, in modo da consentire all’Inps l’anticipazione delle indennità a favore dei lavoratori molti dei quali ricevono un sussidio mensile appena superiore a 500 euro. Una somma modesta e tuttavia indispensabile a molte famiglie, un sostegno al reddito che dovrebbe convincere ad accelerare l’iter autorizzativo senza accumulare ulteriori ritardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *