Pescara: il sindacato di Polizia Coisp dedica l’8 Marzo alle donne vittime di violenza

La “violenza” sulle donne è una vera “emergenza sociale” che riguarda tutti, uomini e donne, e soprattutto chi ricopre ruoli di responsabilità a livello politico, economico e sociale, rendendosi sempre più urgenti e necessari interventi di informazione e sostegno alle donne vittime e alle donne in generale, per la prevenzione dei comportamenti persecutori e molesti e di ogni forma degenerante di prevaricazione. la Segreteria Provinciale Coisp (Sindacato Indipendente di Polizia) di Pescara, in occasione dell’ 8 marzo “Festa della Donna”, vuole rivolgere il proprio pensiero a tutte le donne che, quotidianamente, subiscono “violenza”. Ogni tre giorni in Italia, una donna viene uccisa. La maggior parte degli episodi avviene tra le mura domestiche ed a compierli sono per lo più partner, ex mariti o ex fidanzati. La “violenza” che colpisce le donne non può e non deve più essere considerata come un fatto privato ed esclusivo della vittima: una lite familiare degenerata o una storia d’amore finita male. In questa occasione,  – afferma il  Segretario Generale Provinciale Giovanni Catitti – un pensiero particolare va rivolto a tutte le donne della Polizia di Stato di Pescara, che, ogni giorno, con onore, spirito di sacrificio e grande professionalità, danno tutte se stesse alla professione che hanno scelto di svolgere, inviando loro un pensiero di ringraziamento per l’operato ed al contempo di riconoscimento della, non sempre facile, dimensione di ruolo al femminile cui sono chiamate, necessariamente divise fra la sfera personale e quella lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *