Agenti inseguono ladro di camion che abbandona il mezzo in marcia. Poliziotto riesce a saltare in cabina e a evitare il peggio

Gli Agenti della Squadra Volante del Commissariato di Vasto, coordinati dal Dirigente Cesare Ciammaichella, durante il normale servizio di controllo del territorio, mentre transitavano casualmente sulla Strada Statale 16, hanno notato un autocarro che, nonostante il buio, marciava con le luci spente. A questo punto gli operatori avevano deciso di controllare il mezzo e avevano azionato i segnali di emergenza visivi e sonori affinché il conducente si fermasse.

Quest’ultimo alla vista della Polizia, per evitare di essere affiancato, ha invaso volontariamente la carreggiata opposta e ha puntato i veicoli che transitavano in senso contrario, con il rischio di procurare pericolosi incidenti. Poi, vedendo gli agenti dietro, ha cercato di guadagnare terreno accelerando bruscamente ma, rendendosi conto che non sarebbe mai riuscito a “seminare” la pattuglia, ha frenato bruscamente sperando in un tamponamento.

Evitato la collisione la polizia ha iniziato la manovra di “affiancamento” per poter raggiungere la cabina di guida.

Il conducente ha rallentato la marcia ma non si era fermato.

Avvistato il muro di cinta di una vicina abitazione, con il mezzo ancora in movimento, si è lanciato fuori dall’abitacolo riuscendo a scavalcare il muro e dandosi alla fuga nelle adiacenti campagne.

Uno dei poliziotti ha subito rincorso il fuggitivo ma la zona, priva di luce, ha garantito la fuga al ladro.

L’altro agente, invece, con l’autocarro continuava la sua marcia, ha avuto il coraggio di entrare nel mezzo ha raddrizzato la marcia del mezzo pesante ed ha così evitato che l’autocarro invadesse la carreggiata di marcia opposta. Manovra che è riuscita e con l’agente che è riuscito anche ad arrestare il mezzo. Nello slancio, il poliziotto è rimasto leggermente ferito. Dagli accertamenti effettuati è emerso che l’autocarro era provento di furto.

La Polizia è riuscita a risalire al proprietario al quale è stato restituito il mezzo. Sono in corso ulteriori accertamenti  volti all’identificazione del fuggitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *