Pescara, consueto blitz della polizia nei quartieri Fontanelle e San Donato

Nuovi controlli oggi nel quartiere Rancitelli per un servizio di prevenzione disposto dal Questore Paolo Passamonti, che ha interessato segnatamente lo stabile c. d. ‘ferro di cavallo’, ubicato in questa via Tavo, per poi estendersi nel quartiere di Fontanelle e San Donato. L’operazione di Polizia è stata effettuata da personale della Questura di Pescara, unitamente a pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo ed unità cinofile della Polizia di Stato. Presente personale dei VV. F. e del 118.  Nell’ambito del servizio, sono stati istituiti 5 posti di controllo, eseguiti 14 controlli di persone sottoposte agli arresti domiciliari, controllati 58 veicoli con la contestazione di 4 infrazioni al C. d. S., il ritiro di una patente di guida e di 3 carte di circolazione, identificate 83 persone tra cui gli avventori di un bar sito in via Sangro, una persona segnalata in stato di libertà poiché inottemperante al foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Pescara; sono stati sequestrati gr. 32,67 di cocaina e gr. 14,65 di eroina, rinvenuti nel corso dei controlli a locali quali trombe ascensori e spazi condominiali del predetto edificio. Nella stessa mattinata la Polizia di Stato ha prestato ausilio per l’esecuzione di 2 sfratti nella zona.

Nella tarda mattinata di ieri, un equipaggio della squadra volante ha tratto in arresto un cittadino ucraino, Anton Usov, 24 anni, senza fissa dimora, con a carico vari precedenti per reati contro il patrimonio, resosi responsabile del reato di furto presso il supermercato Tigre del quartiere San Donato. Il giovane veniva notato da un dipendente dell’esercizio commerciale, mentre celava alcuni prodotti alimentari nelle tasche dei pantaloni ed all’uscita, invitato a fermarsi, tentava la fuga senza però riuscirci poiché tempestivamente bloccato dallo stesso personale del supermercato. Gli Agenti della Volante, intervenuti immediatamente, indagavano in stato di arresto lo straniero in attesa del procedimento in direttissima previsto nella mattinata odierna presso il Tribunale di Pescara ove veniva condannato a mesi 4 con sospensione della pena. L’Usov veniva denunciato in stato di libertà per inosservanza al Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *