Lavoro: tagli alla Bode Sud di Atessa

La Bode Sud, azienda operante in Atessa che occupa 48 dipendenti e produce rampe, porte e sistema di apertura per autobus, avente come mercato di riferimento la Turchia e la Francia, è attualmente in CIGS fino al 1 aprile 2013.

 Il 12 febbraio 2013 la Bode Sud ha aperto una procedura di mobilità per 24 lavoratori, e in un incontro svoltosi il 18 marzo ha comunicato l’intenzione di licenziare 9 lavoratori su 24.

I lavoratori, appresa la notizia, hanno dichiarato 4 ore di sciopero per la giornata odierna a cui seguiranno altre iniziative di protesta, per chiedere alla Bode Sud di rivedere la sua posizione sui licenziamenti annunciati e per trovare soluzioni alternative alla fuoriuscita coatta di questi dipendenti. 

La difesa dell’occupazione e del lavoro resta il primo obbiettivo, per combattere una crisi che sta distruggendo il patrimonio industriale della Val di Sangro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *