Raggiunto l’accordo sui licenziamenti alla Bode Sud

Sospeso lo sciopero dei 48 lavoratori della Bode Sud dopo l’annuncio della direzione aziendale di ritirare i licenziamenti forzati.

Dopo 2 giorni di protesta e scioperi, nella tarda serata di ieri è stato raggiunto un accordo sindacale che prevede un incentivo economico per i lavoratori che volontariamente aderiscono alla mobilità. Ne da annuncio il segretario provinciale della UilM Chieti, Nicola Manzi

Abbiamo chiesto ed ottenuto di utilizzare gli ammortizzatori sociali per tenere legati i dipendenti all’azienda, in attesa di un’ auspicata ripresa del mercato o di nuovi investimenti da parte della proprietà.

Pertanto, dopo il 31 marzo ’13, data in cui termina la cassa integrazione straordinaria, si continuerà ad utilizzare gli ammortizzatori sociali con 13 settimane di C.I.G.O. .

Il risultato raggiunto evita i licenziamenti forzati, ma la condizione di crisi  in cui si trova la Bode Sud è critica e resta altissima la preoccupazione sul futuro dell’azienda e sul destino dei lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *